Menu

Principi prende le redini della prima squadra

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Giovedì, 16 Gennaio 2020 10:29
  • Scritto da redazione
  • Visite: 91

Sant'Angelo in Vado 15.01.2020

principi f mister

Francesco Principi (foto) diventa il terzo allenatore della Vadese nella stagione 2019-20, dopo Gettaione e Metalli.

Il Presidente Salvi ha deciso di affidare la squadra a Principi, già allenatore della Juniores, per le tredici gare restanti.

Francesco verrà coadiuvato da Spina, allenatore degli Allievi.

VADESE - Mercatellese 1 - 8

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Lunedì, 13 Gennaio 2020 21:14
  • Scritto da redazione
  • Visite: 129

Sant’Angelo in Vado 13.01.2020

VADESE: Cantone, Fraternali, Vlavonou, Amantini ( Cappellacci 64'), Maciaroni, Sow Pape, Simon, ( Virgili 80'), Ndoye ( Zaaraoui 70'), Ramaioli, Rosetti M.( Zorilla 83'), Jibirl ( Duranti 60'). All.Metalli

Mercatellese: Del Gallo A., Sansuini, Gregori S. ( Ducci 72'), Vincenzi, Bracci, Pistola ( Gregori S. 70'), Giovanelli, Contucci ( Benedetti 63'), Maiorano ( Del Gallo D.51'), Cruciani ( Sacchi 63'), Tallarini. All. Giacomini

Arbitro: Rossetti di Ancona

Reti: Cruciani 12', Rosetti 14' (rig.), Maiorano 38', Bracci 49', Giovanelli 53', Giovanelli 53', Del Gallo 60', Gregori 26' (rig.), Benedetti 35'

Sant’Angelo in Vado - Come sabato scorso a S.Costanzo, anche contro la mercatellese, la Vadese dura solo un tempo.
Nella ripresa i ragazzi di Metalli spariscono dall’incontro, e gli ospiti guidati dall’ex Giacomini infieriscono senza remore.
Questa stagione dannata, iniziata male e proseguita ancora peggio, tra tutti i lati negativi, è un bene che sia già arrivata ai titoli di coda.
Valutazioni errate sono la causa principale di questo triste andamento.
Ma ancor più triste è perdere completamente dignità, perché la Vadese e chi ama da sempre questa società, non merita nel modo più assoluto simili giornate.
Doveroso quindi è assumersi personali responsabilità, da parte di chi va in campo e da parte di chi dirige e prende decisioni, perché combattere, affrontare qualsiasi sfida, comporta il rischio di poter perdere.
Chi invece rinuncia a combattere e chi invece non riconosce evidenti errori, tralaltro ripetuti a breve distanza di tempo, e si preouccupa piuttosto di liberarsi delle colpe, ha già perso in partenza.

Cagliese - VADESE 1 - 0

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Lunedì, 23 Dicembre 2019 22:36
  • Scritto da redazione
  • Visite: 117

Sant’Angelo in Vado 23.12.2019

Cagliese: Gentilotti, Ciabocchi F., Foresto, Pieretti, Bardeggia ( Bucci 80'), Mascellini, Marcucci S.( Romitelli 57'), Bartoli ( Marcucci N. 90'), Tassi ( Torri 83'), Pierpaolii ( Cardinetti 74'), Romani. All.Lulli

VADESE: Fini, Gettaione G., Pazzaglia, Amantini, Maciaroni, Zaaraoui, (Duranti 80'), Ramaioli, Zorila ( Gabellini 85'), Bruscaglia, Rosetti M., El Karouachia,. All.Metalli

Arbitro: Ulisse di Macerata

Reti: Bartoli 18'

zorilaCagli - Dopo la settimana che ha portato nella panchina della Vadese, Metalli al posto di Gettaione, la Vadese si presenta a Cagli con uno schieramento ricco di Juniores.
Il terremoto attivato in casa giallo rossa, ha provocato non solo l’avvicendamento del mister ma anche le partenze di Visso, Chiovini, Crescitelli, Campanacci, Rapazzetti.
In attesa di rimpiazzare i partenti, Metalli deve rinunciare allo squalificato Virgili, e agli infortunati Ingegni, Fraternali e Vlavonou.
I ragazzini della primavera non hanno affatto sfigurato tanto che il risultato più corretto sarebbe stato alla fine tranquillamente il pari, come riconosciuto tralaltro dagli stessi avversari, in considerazione
anche di alcuni errori evidenti del direttore di gara.
In un campo non in perfette condizioni e contro una formazione imbottita di difensori, chiaro è stato subito agli occhi dello sparuto pubblico, che i primi a trovare la via del gol, con molta probabilità si sarebbero accaparrati i tre punti, e così è stato.
Attorno al ventesimo, su una conclusione di Tassi respinta da Fini, Bartoli insacca in chiara posizione di offside, ma Ulisse convalida tra la sorpresa generale.
I padroni di casa si faranno vivi poi solo nella ripresa su calcio piazzato.
Per il resto la Vadese è sembrata più pimpante del solito e nel secondo tempo è riuscita a crear problemi alla Cagliese in più circostanze.
Prima Bruscaglia pecca d’altruismo e davanti alla porta invece che concludere, passa la palla per un compagno vanificando l’ offensiva.
Poi nel rush finale, il neo entrato Gabellini dal limite dell’area piccola, tira di poco a lato.

Nel recupero ancora Bruscaglia lanciato a rete, scavalca il portiere con un pallonetto ma viene travolto dallo stesso Gentilotti.
Proteste vibranti dello stesso Bruscaglia, ma mentre l'attaccante mostra i segni dei tacchetti sul proprio ventre, l’arbitro lo espelle, e al posto di concedere il penalty, fischia un fuorigioco inesistente.
Peccato perché la giovane Vadese avrebbe, come già scritto, ampiamente meritato il pari e non l’accanimento inspiegabile del signor Ulisse.
Ora spazio alla pausa natalizia, utile al nuovo Mister per affinare amalgama e conoscere meglio i ragazzi, alla dirigenza per meditare su un girone di andata inguardabile, dove si è aspettato troppo nel cercare di riparare le falle e far ripartire i motori.
Metalli assicura comunque che non si vedrà una formazione con la bandiera bianca issata, ma una Vadese che venderà cara la pelle contro tutti, e oggi già si è rivista quella tigna, che non si vedeva da tempo.

(nella foto uno dei tanti giovani in campo: Zorila)

San Costanzo - VADESE 3 - 1

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Domenica, 05 Gennaio 2020 20:12
  • Scritto da redazione
  • Visite: 107

Sant’Angelo in Vado 05.01.2020

San Costanzo: Vescovi, Salerno ( Antinori 61'), Giacominii, Principi, Canapini, Biagetti, Passarini ( Bernacchia 78'), Mohamed, Elmazi, Tombari ( Murgo 88'), Ordonselli. All.Carletti

VADESE: Cantone, Pagliardini ( Pazzaglia 42'), Vlavonou ( Cappellacci 68') Amantini, Sow Pape, Simon, Virgili ( Gabellinii 80'), Ndoye ( Jibirl 65'), Ramaioli, Rosetti M., Duranti ( Zorila 84'). All.Metalli

Arbitro: Negusanti di Pesaro

Reti: Ndoye 35', Tombari 51', Biagetti 73', Ordonselli 87'

San Costanzo - Doveva essere la partita della svolta, ed invece la Vadese del neo corso targato Metalli dura solo un tempo.
Privo degli squalificati Bruscaglia, Zaaroui e Maciaroni, il tecnico inserisce subito quattro degli ultimi cinque arrivi in casa giallo rossa.
Nel primo tempo è la Vadese infatti a giocar meglio rispetto ai padroni di casa, con maggior possesso palla e più finalizzazioni.
In una di queste dopo la mezzora, è bravo Ndoye a battere dal limite dell’area Vescovi con un fendente chirurgico che si infila nell’angolino.
Nella ripresa invece il San Costanzo sembra un’altra squadra e mette subito alle corde la Vadese.
Prima Tombari buca facilmente la difesa giallo rossa, retroguardia immobile anche perché il numero dieci fanese insacca in sospetta posizione di fuori gioco, ma per Negusanti è tutto regolare.
Poi è bravo il nuovo portiere Cantone a tenere la porta involata, non potendo fare nulla però sulla conclusione vincente di Biagetti.
Nei minuti finali una prodezza di Ordonselli fissa il punteggio sul risultato di tre a uno.

Metalli nuovo tecnico della Vadese

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Mercoledì, 18 Dicembre 2019 17:10
  • Scritto da redazione
  • Visite: 238

Sant'Angelo in Vado 18.12.2019

metalli

 Fiorenzo Metalli è il nuovo allenatore della Vadese.

Metalli, ex calciatore della Vadese degli anni ottanta, militante nei campionati di serie D, torna a Sant'Angelo in Vado per una sfida quasi impossibile.

La formazione del Presidente Salvi, è infatti fanalino di coda, avendo collezionato solo 5 punti in 14 gare, senza ancora aver conosciuto la gioia dei tre punti.

La Vadese dopo aver salutato Gettaione, augura il meglio al tecnico romagnolo, con la consapevolezza che il suo compito sarà difficilissimo.

Già questa sera il neo trainer dirigerà il suo primo allenamento.

Priorità massima per Metalli, sarà quella di riportare autostima e convinzione di poter smuovere le acque all'interno del gruppo, mentre in questi ultimi giorni di trattative non sono escluse operazioni in entrata.

Interrompere un rapporto come quello con Marco Gettaione è sempre difficile e spiacevole, ma era chiara agli occhi di tutti, la necessità di uno scossone capace di risvegliare un ambiente ormai quasi rassegnato.

 

 

  

control card montegauno creativebor-banner