Menu

Metalli nuovo tecnico della Vadese

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Mercoledì, 18 Dicembre 2019 17:10
  • Scritto da redazione
  • Visite: 224

Sant'Angelo in Vado 18.12.2019

metalli

 Fiorenzo Metalli è il nuovo allenatore della Vadese.

Metalli, ex calciatore della Vadese degli anni ottanta, militante nei campionati di serie D, torna a Sant'Angelo in Vado per una sfida quasi impossibile.

La formazione del Presidente Salvi, è infatti fanalino di coda, avendo collezionato solo 5 punti in 14 gare, senza ancora aver conosciuto la gioia dei tre punti.

La Vadese dopo aver salutato Gettaione, augura il meglio al tecnico romagnolo, con la consapevolezza che il suo compito sarà difficilissimo.

Già questa sera il neo trainer dirigerà il suo primo allenamento.

Priorità massima per Metalli, sarà quella di riportare autostima e convinzione di poter smuovere le acque all'interno del gruppo, mentre in questi ultimi giorni di trattative non sono escluse operazioni in entrata.

Interrompere un rapporto come quello con Marco Gettaione è sempre difficile e spiacevole, ma era chiara agli occhi di tutti, la necessità di uno scossone capace di risvegliare un ambiente ormai quasi rassegnato.

 

 

VADESE - Polisportiva Lunano 0 - 3

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Lunedì, 16 Dicembre 2019 22:00
  • Scritto da redazione
  • Visite: 67

Sant'Angelo in Vado 16.12.2019 

VADESE: Vizzo, Rapazzetti, Pazzaglia ( Cappellacci 85') , Zaaraoui ( Scaglioni 58'), Maciaroni, Virgili, Chiovini, Ramaioli, Rosetti M., Bruscaglia. All.Gettaione M.

Pol.Lunano: Spinaci, Bosoi, Luca (Cancellieri 89'), Lucagrossi, Fraternali, Solfi, Portogallo ( Brisigotti 44'), Galletti, Uguccioni (Manenti 65'), Brugnettini ( Zatar 89'), Seck. All.Calabresi

Arbitro: Gorreja di Ancona

Reti: aut.Ramaioli 14, Brugnettini 35', Seck 45'

Sant’Angelo in Vado - Nulla di nuovo per la Vadese, perché si continua a perdere.

Ma quello che è più sconcertante è vedere una formazione già rassegnata alla sua triste fine.
In un ambiente ormai spezzato, con gli spalti che si stanno svuotando, gli irriducibili invitano la squadra a tirar fuori gli attributi (foto).
Purtroppo la risposta del campo continua a non arrivare, in un torneo che registra la peggiore stagione disputata dalla Vadese, durante la sua lunga e prestigiosa storia, ormai prossima a toccare i 70 anni di vita calcistica.
Venendo alla gara è un film già visto.
Non siamo ancora al quarto d’ora di gioco, che un semplice traversone proveniente dal lato destro, diventi pericoloso quasi come un bolide sparato a tutta potenza.
Confusione in area giallo rossa e deviazione beffarda di Ramaioli che spiazza Vizzo; autorete e match subito in salita.
Il più attivo nelle file di casa è Bruscaglia, abile a sfuggire in più riprese alle grinfie della retroguardia biancoverde.
Poco dopo la mezzora si invola verso la porta avversaria, Lucagrossi lo abbatte brutalmente, prendendosi il rosso.
Prima dell’intervallo, ancora Bruscaglia semina il panico saltando difensori come birilli, ma a tu per tu con Spinaci fallisce una clamorosa palla gol.
Nella ripresa la Vadese non approfitta della superiorità numerica, pur tenendo in mano la condotta delle danze, condotta però incapace a impensierire Spinaci.
Cosicchè negli ultimi dieci minuti dell’incontro si concretizza l’ennesima debacle.

Prima Virgili viene espulso troppo generosamente dal signor Gorreja.
Poi gli ospiti trovano tra il minuto 85 e 90 due reti in contropiede. Davanti ad una difesa praticamente assente per Brugnettini e Seck è una formalità battere nuovamente Vizzo.
Cala impietoso il silenzio al Ceccarini, per un campionato finito troppo presto per i colori giallorossi.

cuore sudore cervello

 

VADESE - Pesaro calcio 1 - 3

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Lunedì, 02 Dicembre 2019 20:17
  • Scritto da redazione
  • Visite: 156

Sant'Angelo in Vado 02.12.2019 

VADESE: Vizzo, Rapazzettii ( Chiovini 80') , Crescitelli ( Duranti 46'), El Karouachia ( Zorilla 77'), Maciaroni, Amantini, Pazzaglia, Virgili, Ramaioli ( Gettaione G.87'), Rosetti M., Bruscaglia. All.Gettaione M.

Pesaro Calcio: Giorgi, Zaccarelli, Boccioletti, Pangrazi, Alegi, Ballerini, Gambelli, Diomede, Bartomioli, Casoli, Dionisi. All.Clementoni

Arbitro: Massei di Pesaro

Reti: Diomede 14, 56', Virgili 64', Bartomioli 82'

VIRGILI

 

Sant’Angelo in Vado - Vadese senza scampo anche nella partita opposta al Pesaro calcio.
Privo degli esterni Fraternali e Vlavonou, Gettaione ricorre a Pazzaglia e Crescitelli, a centrocampo si rivede Virgili e tra i pali Vizzo.
Dopo un quarto d’ora di gioco ospiti in vantaggio con Diomede, lesto a deviare in rete un traversone proveniente dalla destra, completamente lasciato solo da Pazzaglia.
La Vadese tenta di reagire con Bruscaglia, ma l’occasione clamorosa capita prima dell’intervallo nella testa di Ramaioli, che incredibilmente sbaglia la mira da due passi.
Nel secondo tempo si vede in campo il giovane Duranti, ma la musica non cambia.

Prima i pesaresi falliscono un rigore sparando alle stelle la palla dal dischetto.
Poco dopo trascorsi 10 minuti, i biancorossi trovano il raddoppio sempre grazie a Diomede su calcio piazzato con la collaborazione di un incerto Vizzo.
Il ruggito giallo rosso sembra poter nascere dalla rete Virgili ( foto ) pronto al minuto 64 ad accorciare tramite una capocciata che colloca la palla sotto la traversa.
Purtroppo è solo un fuoco di paglia, e ancora un errore difensivo, questa volta di Amantini, consente a Bartomioli di chiudere i conti.
Vadese nervosa nella mente e nelle gambe, come dimostrano a seguire nell'ultimo periodo di gioco, l’espulsione di Amantini e un' occasione al volo fallita da Bruscaglia.
La squadra del Presidente Salvi resta così fanalino di coda, con soli cinque punti, senza ancora vittorie e protagonista in negativo del peggior avvio in campionato della propria storia.
I tifiosi più appassionati si chiedono avviliti quali siano le future mosse societarie, per salvare una stagione che purtroppo sembra già finita.

K Sport Azzurra - VADESE 1 - 0

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Domenica, 08 Dicembre 2019 15:40
  • Scritto da redazione
  • Visite: 99

Sant’Angelo in Vado 08.12.2019

K Sport Azzurra: Bruscoli, Berti, Beninati; Barbieri ( Politi 62'), Baldini, Mazzoli, Pagnini ( Bellucci 87'), Dominici, Marcolini, Ferrini ( Ferri 76'), Saltarelli ( De Angelis 71'). All.Clara

VADESE: Vizzo, Gettaione G. ( Jallow 86'), Pazzaglia ( Crescitelli 88'), Virgili, Maciaroni, Rapazzetti, Chiovini ( Cappellacci 90'), El Karouachia, Ramaioli, Rosetti M., Zaaroui ( Scaglioni 81'). All.Gettaione M.

Arbitro: Spadoni di Pesaro

Reti: Pagnini 5'

nizar 3Montecchio - Perde ancora la Vadese contro una delle compagini leader del girone.
Questa volta però i giallorossi pagano cara una leggerezza difensiva, perché nel match di Montecchio, i ragazzi di Gettaione pur in emergenza viste le numerose assenze, hanno dato vita ad una prova gagliarda che non rispecchia affatto il punteggio finale.
Alle assenze di Amantini, Fraternali, Vlavonou, Casciana, Campanacci si aggiunge anche quella dell'ultimo minuto di Bruscaglia che non partecipa nemmeno al riscaldamento.
Gettaione arretra così Virgili a comandare la difesa supportato da Maciaroni e Rapazzetti, mentre a centrocampo la dinamicità di Chiovini, El Karouachia e Zaaraoui (foto), risulterà la nota più lieta della giornata. Sulle corsie laterali basse spazio a Pazzaglia e Gettaione.
I locali passano subito in vantaggio dopo 5 minuti, su azione da calcio piazzato.
Gettaione non è abile nel liberare la propria area, indirizzando la sfera verso Pagnini, che ringrazia, battendo da due passi l’incolpevole Vizzo.
La gara prosegue sull’equilibrio, con la Vadese guidata da Rosetti alla ricerca del pari.
Portieri che restano comunque inoperosi durante i primi 45 minuti, fatta eccezione per Vizzo chiamato ad intervenire su una innocua punizione calciata da lunga distanza.
Nella ripresa la Vadese sembra più determinata, prendendo in mano il pallino del gioco, e il periodo centrale della frazione vedrà il miglior momento del team del Presidente Salvi.
Passato il minuto 55, Rosetti Michael si invola sulla fascia, palla per Ramaioli, che vede neutralizzata la sua conclusione da Bruscoli che si salva in corner.
I giallo rossi insistono e sempre Ramaioli poco più tardi con un proprio diagonale sfiora il palo della porta avversaria.
I ragazzi di Clara accusano il forcing ospite. Un malinteso della retroguardia casalinga, offre nuovamente a Ramaioli una ghiotta occasione, ma l’attaccante per un niente manca il bersaglio.
Trascorsa la mezzora del secondo tempo, l’Azzurra con i cambi prova a ritrovare l’assetto giusto, e fino al triplice fischio non succederà più nulla di eclatante.
Peccato perché come già documentato, questa Vadese, giovane oggi come non mai, non meritava assolutamente la sconfitta.
In settimana un confronto diretto tra tifosi, società e squadra, è servito probabilmente a scuotere lo spogliatoio.

Intanto riguardo il mercato da segnalare diverse trattative in corso, anche se di concreto da registrare solamente la cessione alla santangiolese del centrocampista Enrico Grassi.

Fermignanese - VADESE 4 - 0

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Lunedì, 25 Novembre 2019 14:32
  • Scritto da redazione
  • Visite: 155

Sant’Angelo in Vado 24.11.2019

Fermignanese: Ponzoni ( Sensi 84'), Ndoj, Hoxha ( Luccarini 87'), Rossi ( Cecconi 71'), Bacciardi ( Ridolfi 80'), Scalbi, Pagliardini ( Arouch 62'), Braccioni, Izzo, Cleri, Bruscia. All.Teodori

VADESE: Fini, Fraternali ( Duranti 25'), Rapazzetti ( Gettaione 66'), Zaaraoui ( Chiovini 46'), Maciaroni, Amantini, Pazzaglia, El Karouachia, Ramaioli ( Zorilla 69'), Rosetti M., Bruscaglia ( Catenacci 74'). All.Gettaione


Arbitro: Andretti di Pesaro

Reti: Izzo 10' 55', Pagliardini 13' 60'

ferm vadese 231119

Fermignano - Notte fonda per la Vadese di Gettaione.

Non era questa la gara dove incamerare punti, ma la squadra giallo rossa oggi priva di Vlavonou,Vizzo e Virgili, è parsa veramente poca cosa.
I padroni di casa forti della superiorità tecnica, hanno agguantato la vittoria contro un avversario, sceso sul terreno di gioco, già rassegnato e spento anche nelle intenzioni dei suoi uomini più rappresentativi.
I gol sono arrivati quasi in fotocopia dopo soli dieci minuti dall' inzio dei due rispettivi tempi.

Prima in tre minuti Izzo e Pagliardini hanno collezionato il doppio vantaggio.
Replica nella seconda frazione, dove i medesimi marcatori si sono ripetuti, senza trovare la minima opposizione della retroguardia giallo rossa.
Per il resto spazio alle sostituzioni, con in campo tanti giovani per un match praticamente mai esistito.
Al termine della gara, quando già una parte degli ultras aveva abbandonato lo stadio a partita in corso, una delegazione di giocatori con Maciaroni e Rosetti in testa, si è recata a parlare sotto il settore della tifoseria organizzata ( foto ), tifoseria che attende risposte concrete non solo dal campo, ma soprattutto da una società, responsabile di scelte non azzeccatissime, alla luce degli scarsi risultati finora ottenuti. La pazienza ormai è arrivata al limite.

  

control card montegauno creativebor-banner