Menu

La VADESE vola in finale di Coppa Marche

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Giovedì, 11 Aprile 2019 13:50
  • Scritto da redazione
  • Visite: 154

Sant'Angelo in Vado 11.04.2019

La Vadese batte 4 a 2 la Labor 1950 e conquista la finalissima di Coppa Marche.

Sotto una pioggerellina primaverile la squadra di Lulli prosegue il brillante cammino di coppa, superando anche l'ostacolo Labor.

Opposta ad una formazione di tutto rispetto, con in campo giocatori di calibro come l'esperto Ruggieri (ex Biagio Nazzaro, Recanatese, Civitanovese) o l'attaccante Agosto (ex Osimana). solo per citarne due, la Vadese parte subito forte, grazie a un Bruscaglia incontenibile sulla corsia sinistra. Proprio da uno spunto di Ismaele nasce il vantaggio giallo rosso, per merito di Baldelli bravo a spedire la palla in rete su invito del compagno di reparto.

Ospiti feriti, ma rabbiosi e pronti subito a ribaltare lo score. Immediatamente gli anconetani ringraziano per un malinteso difensivo tra Ingegni e Belpassi e pareggiano i conti. Trascorrono alcuni minuti e ancora approfittando di una dormita della retroguardia vadese, la Labor ribalta il punteggio.

Sono passati solo venti minuti e già tre reti per un match che rimane spumeggiante.

Vedendo i suoi in difficoltà, Lulli passa dal 442 al 433, e la Vadese torna sui giusti binari. Prima della pausa Rosetti Michael in giornata di grazia, realizza il 2 a 2 con un calcio piazzato dal limite area.

Nella ripresa lo show è di Andrea Baldelli. In avvio di secondo tempo il capitano anticipa tutti e di testa sigla il 3 a 2.

Più tardi Coccini mai domo, conquista un rigore. Sul dischetto va Baldelli, regalandosi la tripletta personale, la vittoria della semifinale e quota 299 in fatto di gol segnati in gare ufficiali.

La Labor prova a rispondere più con l'orgoglio che con idee chiare. Da sottolineare un paio di conclusioni ospiti, ben arginate da Fini, prima del triplice fischio.

Entusiasmo nel dopo gara, tra le file dei padroni di casa, meritevoli del traguardo raggiunto, dopo una cavalcata che ha visto la Vadese eliminare dalla coppa squadre come Osteria Nuova, Vismara, Falconarese e Labor 1950. tutte realtà dominatrici nei rispettivi gironi di seconda categoria. Adessio l'appuntamento più importante, dove  i ragazzi del Patron Salvi saranno attesi x la finale ad Ascoli Piceno contro il Piceno United, data fissata per Sabato 20 Aprile.

vadese labor 100419

 

(nella foto Capitan Baldelli si appresta a realizzare il quarto gol che sancisce il successo giallo rosso )

VADESE - Pole 3 - 0

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Lunedì, 08 Aprile 2019 19:59
  • Scritto da redazione
  • Visite: 118

Sant’Angelo in Vado 08.04.2019


VADESE: Rossi, Fraternali (Grassi E.),Coccini, Arcangeli, Ingegni, Maciaroni, Ramaioli (Morelli 54'), Ugolini (Zaaraouii 65'), Bruscaglia, Rosetti M., Baldelli (Litti 74') . All.Lulli

Pole: Capanna, Poggiaspalla, Grilli (Trufelli 58'), Passeri, Ribiscini, Casavecchia, Candiracci, Gramaccioni, Luzzi, Di Muccio (De Sirena 52'), Ferraraccio. All.Pulci

Arbitro: Grossi di Pesaro

Reti: Baldelli 11', arcangeli 21', Baldelli 39'

Sant’Angelo in Vado - La Vadese cala il tris contro la compagine delle Pole, per un match inedito andato in scena al Ceccarini.
Troppo alto il divario tra le due formazioni, con i giallo rossi a segno per ben tre volte nei primi 45 minuti.
Si rivede Arcangeli in mezzo al campo, supportato da Ugolini. Belpassi e Zaaraoui siedono invece in panchina. Lulli ritrova così i suoi centrocampisti.
Subito ospiti alle corde e dopo una decina di minuti, Bruscaglia si scatena sulla fascia, palla in area, dove Baldelli apre lo score battendo l’incolpevole Capanna.
Continua il forcing il team di casa, e passato il ventesimo, su azione di calcio d’angolo Arcangeli è il più veloce a raddoppiare tra un nugolo di gambe.
Gara a senso unico, con Baldelli fermato da una prodezza del portiere ospite, mentre attorno al minuto 40, il capitano approfittando anche di una difesa avversaria non all’altezza cala il tris e l'ennesima doppietta personale.

A un passo dall’intervallo, un fendente di Ugolini colpisce il palo della porta di Capanna.
Nella ripresa la Vadese rallenta il ritmo offensivo, e il mister da spazio agli uomini della panchina.
Proprio il neo entrato Morelli conclude una bella azione personale con un diagonale che esce di un soffio dal palo sinistro della porta giallo blu.
Sempre attivo invece Bruscaglia che duetta con il giovane Litti; sul fronte ospite i più intraprendenti sono Candiracci e Luzi, ma per Rossi pericoli veri non si registrano.

Finisce il match dove la squadra del patron Salvi, incamera il dodicesimo successo ottenuto tra le mura amiche, salendo a quota 61.
Da segnalare i cori per il capitano Baldelli, ormai prossimo a toccare quota 300 in fatto di realizzazioni in carriera, per l’ex difensore centrale vadese, oggi tecnico dei giallo blu  ‘’Pippo’’ Pulci e per il DS Piccinini.
Mercoledì 10 Aprile alle ore 16, giallo rossi di nuovo in campo per la semifinale di Coppa contro la Labor 1950.

topo arcangeli


( nelle foto di Carloni M.da sinistra: il super cannoniere Andrea Baldelli e Simone Arcangeli )

Monte Cerignone - VADESE 2 - 3

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Lunedì, 01 Aprile 2019 18:53
  • Scritto da redazione
  • Visite: 120

Sant’Angelo in Vado 31/03/2019

Monte Cerignone : Corbellotti, Schiavi, Boinega, Franca, Pacchioli, Diotalevi, Burioni F., Mouaoui, Alberelli, Burioni L. . All.Chiarabini

VADESE: Rossi, Fraternali (Grassi E.86'), Coccini, Vlavonou, Ingegni (Morelli 53'), Maciaroni, Ramaioli (Litti 73'), Ugolini, Bruscaglia (Pagliardini 83'), Rosetti M., Baldelli . All.Lulli

Arbitro: De Florio di Pesaro

Reti: Baldelli 20', Ramaioli 25', Coccini 41', Burioni L. 49', Mouaoui 77'

Monte Cerignone - Vadese corsara nella gara esterna di Monte Cerignone.
Lulli deve praticamente riinventare il centrocampo, viste le squalifiche di Arcangeli e Zaaraoui, più l’infortunato Belpassi.
Giallo rossi con il lutto al braccio per la scomparsa della Madre del dirigente Massimo Amati e doveroso minuto di silenzio.
Anche i tifosi esprimono il proprio cordoglio esponendo uno striscione di incoraggiamento per Massimo, figura importante da numerosi anni all’interno del sodalizio del Presidente Salvi, uno con la Vadese nel cuore come pochi.
Nonostante la calda temperatura le due contendenti non si risparmiano, e la Vadese diventa subito padrona del gioco.
A sbloccare il risultato è il capitano Baldelli, che al ventesimo si avventa su una palla alta, anticipa il portiere di casa e di testa sigla la prima rete di un match che risulterà per niente avaro di emozioni.
Poco dopo il raddoppio di Ramaioli con una deviazione sotto porta. 
Prima della pausa intervallo, tocca a Coccini completare il tris per i suoi. Colpo di testa vincente, secondo gol per il difensore vadese negli ultimi tre incontri e partita che sembrerebbe archiviata. Tuttaltro.
Ad inizio ripresa è infatti Burioni Lorenzo a riacendere le speranze per il Monte Cerignone, incornando in rete il pallone con la difesa giallo rossa non esente da colpe.
I giallo verdi di Chiarabini, continuano a produrre azioni offensive, mentre la Vadese perde per ifortunio Ingegni dopo un quarto d’ora del secondo tempo.
Al minuto 77 l’ex Mouaoui sempre di testa trova l’angolo giusto e accorcia ulteriormente le distanze.
Brividi in campo e fuori per i tifosi vadesi quando da due passi una conclusione giallo verde finisce a lato.
Rossi da qui in poi è chiamato a un paio di uscite: Morelli ha invece sul destro la palla per il poker ma angola troppo il tiro.
Dopo cinque minuti di recupero finisce una bella partita, partita dai due volti come i 2 tempi, il primo di marca ospite, il secondo interpretato meglio dalla formazione casalinga.
Arrivano comunque tre punti, tre punti importanti per Mister Lulli e la sua banda, dopo un accanito duello che non ha per niente annoiato il pubblico presente.

vadese monte cerignone

( nelle foto: da sinistra lo striscione dei tifosi per il sostegno al dirigente Amati e la squadra a ringraziare il proprio pubblico al termine della gara )

Mercoledì 10 Aprile al Ceccarini Semifinale di Coppa

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Venerdì, 05 Aprile 2019 14:09
  • Scritto da redazione
  • Visite: 54

Sant'Angelo in Vado 04.04.2019

Mercoledì 4 Aprile alle ore 16.00, la Vadese affronterà in casa la Labor 1950 nella semifinale di Coppa Marche.

E' prevista gara unica per questo impegno.

Gli anconetani della Labor sono i leader del girone D marchigiano di seconda categoria, con 52 punti, in piena lotta con Falconarese seconda a un punto.

100419b

VADESE - Real Altofoglia 0 - 0

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Lunedì, 25 Marzo 2019 21:49
  • Scritto da redazione
  • Visite: 105

Sant’Angelo in Vado 25.03.2019


VADESE: Rossi, Vlavonou, Coccini, Arcangeli (Ugolini 83'), Ingegni, Maciaroni, Ramaioli, Zaaraouii (Grassi E.56'), Bruscaglia, Rosetti M.(Morelli 58'), Baldelli . All.Lulli

Real Altofoglia: Palese, Poeta, Fabbri, Bravi, Magi, Nardini, Cesaretti, Galeotti, Rocco, Brandinoni, Ricci, Cesaretti. All.Melini

Arbitro: Motzo di Pesaro

ingegni

 Sant’Angelo in Vado - Finisce a reti inviolate la gara tra la seconda e la terza in classifica.

Con questo risultato la Vadese abbandona i sogni da primato, per concentrarsi sulla piazza d’onore a quattro turni dal termine del torneo.
Lulli deve rinunciare a Belpassi infortunato, mentre Maciaroni torna a far coppia al centro della difesa con Ingegni.
Il caldo e l’impegno infrasettimanale di Coppa Marche, si fanno sentire su una formazione, a tratti troppo contratta nel proporsi.
Nei primi 45 minuti, si gioca effettivamente molto poco al calcio, anche per colpa di una conduzione arbitrale non tra le migliori.
Da annotare da parte giallorossa due tentativi di testa dei difensori Maciaroni e Coccini, intervallati da una conclusione di Baldelli che non impensierisce Palese.
I giallo neri di Melini si fanno notare per un ghiotta occasione in area avversaria, ma Ricci e Brandinoni finiscono per contrastarsi a vicenda e il pericolo viene sventato dalla retroguardia di casa.
Per gli ospiti in mezzo al campo in evidenza Rocco che con le buone e con le cattive bracca tutti quelli che si fanno vivi dalle sue parti.
Ad inizio secondo tempo la Vadese prova ad alzare i ritmi, ma le conclusioni di Zaaraoui, Bruscaglia e Ramaioli non inquadrano mai lo specchio della porta.
Lulli gioca le carte delle sostituzioni cambiando il centrocampo, tramite gli ingressi di Grassi Enrico e Morelli.

Il tecnico ospite risponde inserendo i due ex fratelli Paternoster.
La squadra giallo rossa da il suo meglio stranamente negli ultimi 10 minuti di gara.

Ramaioli si vede compiere due miracoli dal portiere giallo nero, bravissimo prima a respingere con i piedi un forte tiro, per poi ripetersi su una rovesciata della punta vadese.

L’opportunità più grossa capita però a Maciaroni, il quale malgrado tutto solo davanti la porta avversaria, svirgola la sfera, che finisce nei piedi di Baldelli.
Il bomber si ritrova il pallone troppo indietro al suo destro, e l’azione sfuma.
I fogliensi hanno anche loro la propria occasione di rimessa, grazie a una bella trama finalizzata da Ricci a fil di palo.
Termina così la gara, che vede il primo pareggio casalingo stagionale della squadra del patron Salvi, attesa ora da quattro finali, senza contare le partite di Coppa. Chiaro che a tutti sarà richiesto il massimo impegno e la massima concetrazione.

( nelle foto: Massimo Ingegni, autore anche oggi di una prova di rilievo che conferma l'ottima continuità di rendimento stagionale )

  

control card montegauno creativebor-banner