Menu

VADESE REGINA DI COPPE

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Lunedì, 22 Aprile 2019 17:20
  • Scritto da redazione
  • Visite: 221

Sant'Angelo in Vado 21.04.2019

La Vadese si aggiudica la Coppa Marche, al termine di un acceso incontro, andato in scena nella tana del Piceno United e vinto per 6 a 5 dopo la roulette dei calci di rigore.
Malgrado diverse assenze ( Rossi, Arcangeli, Morelli, Ingegni ) i giallo rossi hanno sempre mostrato coraggio e inventiva, specialmente nella seconda frazione, terminando i tempi regolamentari sul risultato di 2 a 2.
Unico neo di giornata, l’approcio alla gara, dove la Vadese è andata subito in svantaggio, quasi fosse ancora nel pullman in viaggio per scendere in terra picena.
Nel secondo tempo, la musica è cambiata; e la squadra di Sant’Angelo in Vado ha preso in mano la conduzione della gara.
Bruscaglia di rapina ha immediatamente ristabilito la parità, con una deviazione sotto porta.
Baldelli si è visto poi annullare uno splendido gol di testa per un dubbio fuorigioco.
I Padroni di casa nell’unica occasione della ripresa, tornano in vantaggio dopo che un tiraccio dalla distanza caratterizzato uno strano effetto finisce alle spalle di Fini.
La Vadese non demorde, anzi aumenta il forcing, e dopo una bella trama Rosetti Vlavonou, crea la chance per il secondo pareggio.
Grassi Enrico sporca in area l’invito da sinistra di Rosetti, si avventa sulla sfera Bruscaglia come un rapace e il 2 a 2 è servito.
A seguire su azione fotocopia, ancora Bruscaglia in una splendia torsione, spara verso i palli avversari, mancando la tripletta di un soffio.
Prima della fine dei 90, Baldelli, Rosetti Michael e Ramaioli sfiorano la rete, non evitando i rigori; cosicchè il Piceno United sostituisce il portiere in vista della roulette finale, ma il protagonista tra i pali sarà ben altro.

Ed infatti l’eroe sarà il numero uno vadese Alessandro Fini, figura fondamentale in questa finalissima con due rigori parati agli avversari, mentre un tiro si stampa sul palo alla sua destra.

A segno per la Vadese vanno Baldelli, Bruscaglia, Ramaioli. Falliscono invece dal dischetto Rosetti Michael, tiro finito a lato e Zaaraoui, conclusione parata dal portiere ascolano.
Il penalty decisivo tocca a Vlavonou, il quale freddamente spiazza il portiere, facendo esplodere la gioia giallo rossa, proseguita poi fino a tarda notte anche a Sant’ Angelo in Vado.
Un bel successo a conferma dell’ottima stagione disputata dalla squadra del Presidente Salvi, principale fautore della rinascita del leone giallo rosso.
Per la cronaca, la Vadese riporta in bacheca un trofeo dopo 15 anni.
L'ultima coppa era del 2004. Guidata da Bravi, la Vadese di allora aveva vinto la Coppa Marche di Prima Categoria, e nello stesso tempo il campionato conquistando la Promozione.

Solo coincidenze, ma sempre segnali positivi per Lulli e la sua truppa.

Altro dettaglio, di quella rosa facevano parte un giovanissimo Cesare Pagliardini e il bomber capitano Andrea Baldelli, presenti anche nella vittoria di Ascoli.

coppa vadese

( nelle immagini da sinistra il Presidente Salvi festeggia con la squadra e la foto di gruppo con la Coppa Marche )

 

  

control card montegauno creativebor-banner