Menu

Nuova Real Metauro - VADESE 1 - 1

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Domenica, 06 Ottobre 2019 15:56
  • Scritto da redazione
  • Visite: 71

Sant’Angelo in Vado 06.10.2019

Nuova Real Metauro: Sambou, Bacchiocchi, Bravi, Alessandrini, Diop Papa ( Giacomelli 36'), Montanari, Ordoselli, Ceramicoli ( Bernardini 82'), Ungureanu ( Mensà 75'), Boiani, Cerreti. All.Casucci

VADESE: Vizzo, Fraternali, Vlavonou, Virgili, Maciaroni ( Casciana 46'), Amantini, Campanacci ( Grassi 55') El Karouachia ( Zaaraoui 84'), Rosetti M.( Scaglioni 75'), Ramaioli, Bruscaglia ( Pagliardini 93'). All.Gettaione M.


Arbitro: Rossetti di Ancona

Reti: Ramaioli 10', Boiani 60'

RAMA DAVIDE 9

Calcinelli - Parte forte la Vadese nella difficile trasferta di Calcinelli.

Dopo il fischio di inizio il duo Campanacci Bruscaglia scalda subito l’estremo difensore Sambou.

E’ solo un’avvisaglia, perché al decimo di gioco arriva il vantaggio giallo rosso.

Ancora Bruscaglia semina avversari nella sua corsia, mettendo una palla in area per Ramaioli che deve soltanto appoggiare nel sacco.

Reazione dei padroni di casa che hanno la palla buona con un Ungureanu, ma l’attacante giallo verde a tu per tu con Vizzo, si vede chiudere lo specchio dal portiere vadese, autore di un ottimo intervento.
Nella ripresa mister Gettaione già privo del forte centrale Ingegni, deve rinunciare pure a Maciaroni. Il tecnico deve così reiventare la linea difensiva, inserendo Casciana e spostando Fraternali al centro con Amantini.
Il pareggio del Real Metauro arriva al minuto sessanta, su un tiro cross di Boiani che scavalca beffardamente Vizzo.
La gara rimane combattutta, con la Vadese che subisce l’iniziativa della giovane formazione di Casucci, e in un paio di occasioni Vizzo torna a primeggiare tra i pali, spegnendo le velleità giallo verdi.
Giallo verdi che rischiano però di soccombere nuovamente su un contropiede micidiale sviluppato da Bruscaglia, sfera a Grassi, il quale però fallisce la ghiotta chance e il duello termina sul risultato di uno a ubo.

Peccato perché ragazzi del presidente Salvi erano pronti a dedicare i tre punti allo sfortunato Massimo Ingegni presente in tribuna.
I controlli medici effettuati in settimana hanno riscontrato la rottura dei legamenti crociati con interessamento distrattivo al collaterale mediale del ginocchio destro.
A Massimo prodotto del vivaio vadese, vero cardine della squadra da oltre un anno, vanno i migliori auguri e un forte arrivederci da tutto l’ambiente.
Tornando alla gara da sottolineare le prestazioni eccellenti di Amantini, Bruscaglia, Ramaioli e Vizzo.

 

( nelle foto il bomber Ramaioli )

  

control card montegauno creativebor-banner