Menu

Cagliese - VADESE 1 - 0

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Lunedì, 23 Dicembre 2019 22:36
  • Scritto da redazione
  • Visite: 98

Sant’Angelo in Vado 23.12.2019

Cagliese: Gentilotti, Ciabocchi F., Foresto, Pieretti, Bardeggia ( Bucci 80'), Mascellini, Marcucci S.( Romitelli 57'), Bartoli ( Marcucci N. 90'), Tassi ( Torri 83'), Pierpaolii ( Cardinetti 74'), Romani. All.Lulli

VADESE: Fini, Gettaione G., Pazzaglia, Amantini, Maciaroni, Zaaraoui, (Duranti 80'), Ramaioli, Zorila ( Gabellini 85'), Bruscaglia, Rosetti M., El Karouachia,. All.Metalli

Arbitro: Ulisse di Macerata

Reti: Bartoli 18'

zorilaCagli - Dopo la settimana che ha portato nella panchina della Vadese, Metalli al posto di Gettaione, la Vadese si presenta a Cagli con uno schieramento ricco di Juniores.
Il terremoto attivato in casa giallo rossa, ha provocato non solo l’avvicendamento del mister ma anche le partenze di Visso, Chiovini, Crescitelli, Campanacci, Rapazzetti.
In attesa di rimpiazzare i partenti, Metalli deve rinunciare allo squalificato Virgili, e agli infortunati Ingegni, Fraternali e Vlavonou.
I ragazzini della primavera non hanno affatto sfigurato tanto che il risultato più corretto sarebbe stato alla fine tranquillamente il pari, come riconosciuto tralaltro dagli stessi avversari, in considerazione
anche di alcuni errori evidenti del direttore di gara.
In un campo non in perfette condizioni e contro una formazione imbottita di difensori, chiaro è stato subito agli occhi dello sparuto pubblico, che i primi a trovare la via del gol, con molta probabilità si sarebbero accaparrati i tre punti, e così è stato.
Attorno al ventesimo, su una conclusione di Tassi respinta da Fini, Bartoli insacca in chiara posizione di offside, ma Ulisse convalida tra la sorpresa generale.
I padroni di casa si faranno vivi poi solo nella ripresa su calcio piazzato.
Per il resto la Vadese è sembrata più pimpante del solito e nel secondo tempo è riuscita a crear problemi alla Cagliese in più circostanze.
Prima Bruscaglia pecca d’altruismo e davanti alla porta invece che concludere, passa la palla per un compagno vanificando l’ offensiva.
Poi nel rush finale, il neo entrato Gabellini dal limite dell’area piccola, tira di poco a lato.

Nel recupero ancora Bruscaglia lanciato a rete, scavalca il portiere con un pallonetto ma viene travolto dallo stesso Gentilotti.
Proteste vibranti dello stesso Bruscaglia, ma mentre l'attaccante mostra i segni dei tacchetti sul proprio ventre, l’arbitro lo espelle, e al posto di concedere il penalty, fischia un fuorigioco inesistente.
Peccato perché la giovane Vadese avrebbe, come già scritto, ampiamente meritato il pari e non l’accanimento inspiegabile del signor Ulisse.
Ora spazio alla pausa natalizia, utile al nuovo Mister per affinare amalgama e conoscere meglio i ragazzi, alla dirigenza per meditare su un girone di andata inguardabile, dove si è aspettato troppo nel cercare di riparare le falle e far ripartire i motori.
Metalli assicura comunque che non si vedrà una formazione con la bandiera bianca issata, ma una Vadese che venderà cara la pelle contro tutti, e oggi già si è rivista quella tigna, che non si vedeva da tempo.

(nella foto uno dei tanti giovani in campo: Zorila)

  

control card montegauno creativebor-banner