Menu

BOZZI, BRUSCAGLIA, CARPINETI e i fratelli SAROUT i rinforzi GIALLO ROSSI

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Lunedì, 01 Luglio 2024 17:10
  • Scritto da redazione
  • Visite: 526

Sant' Angelo in Vado 01.07.2024

Oggi primo luglio comincia la nuova avventura per la VADESE season 2023/24.

Andrea Salvi presidente uscente lascia il testimone a Mirko Andreoni, già da tempo al lavoro per riorganizzare la società di Via Galassia.
Dopo l’ inaugurazione del nuovo terreno sintetico adiacente allo Stadio ’’Ceccarini’’, Andreoni ha dato una rinfrescata ai quadri dirigenziali, lasciando al duo Baldelli Rocco, il compito della campagna acquisti trasferimenti.
In maglia giallo rossa sono approdati Matteo Bozzi, Ismaele Bruscaglia, Antonio Carpineti, Aziz Sarout e Ismail Sarout suo fratello minore.
Per Bozzi, Bruscaglia e Carpineti si tratta di un ritorno.
Matteo Bozzi vadese di nascita ha fatto tutta la trafila del settore giovanile, per poi giocare nelle prime squadre di Santa Cecilia e Peglio.
Pur avendo richieste da squadre di categorie superiori, Matteo ha scelto la squadra del suo paese, dopo che da avversario l’ ha castigata per ben due vestendo la maglia del Santa Cecilia due anni fa, quando il giovane centravanti si è distinto siglando ben 15 gol, reti che hanno contribuito a portare ai play off i durantini, play off persi poi proprio con i giallo rossi.
Isamele Bruscaglia anche lui vadese e attaccante, ritorna sotto ‘’ il Campanon ‘’ per la seconda volta, dopo la parentesi ad Acqualagna, anche lui cresciuto nella cantera giallo rossa per poi approdare nelle formazioni giovanili del Rimini e proseguire un’importante carriera con presenze in Eccellenza nelle file dell’ Urbino e della Cagliese,
Antonio Carpineti la maglia della Vadese l ha indossata solo tre stagioni fa, nel campionato interrotto dalla pandemia.

Centrocampista di grande esperienza ha militato per numerosi anni in Eccellenza e pure in serie D.
Voluto fortemente dal tecnico Orazi, Carpineti oltre che svariare nel mezzo del campo, non disdegna nemmeno di ricoprire il ruolo di difensore centrale.
Riguardo i fratelli Sarout, si tratta invece di autentiche novità. Il maggiore Aziz in realtà in un recente calciomercatoo è stato vicino a vestire la maglia vadese, e qusta volta i dirigenti sono stati abili a non farselo scappare.
Centrocampista talentuoso con il vizio del gol, Aziz annovera diverse stagioni in Eccellenza con la Fermignanese.
Nella passata stagione ha fatto le fortune del Canavaccio portandolo ai play off grazie anche ai suoi gol. Ismail suo fratello classe 2001, dopo essere cresciuto nel vivaio urbinate, ha militato nella Vis Canavaccio, ricoprendo sempre ruoli a centrocampo.

In uscita diversi atleti, come Arcangeletti, Del Gallo Diego, De Santis, Giugliano, Meozzi, Ndyaie, Ugolini, mentre Francesco Tassi ha deciso di appendere gli scarpini.
A tutti va un sincero ringraziamento e un in bocca al lupo e senza offesa per il resto dei partenti, un grazie particolare va a Tassi per il grande attaccamento dimostrato verso la Vadese calcio, per il suo fondamentale esempio di professionalità e di spirito di gruppo, caratteristiche che lo hanno distinto come guida dentro e fuori dal terreno di gioco.

Per i nuovi e i confermati della rosa, già in programma questa sera un primo incontro per conoscersi meglio e programmare la fase di pre campionato assieme al mister e allo staff tecnico.

0 BO

( nelle foto da sinistra: BOZZI, CARPINETI, BRUSCAGLIA, SAROUT AZIZ e SAROUT ISMAIL )

STEFANO ORAZI NUOVO MISTER GIALLO ROSSO

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Domenica, 02 Giugno 2024 10:47
  • Scritto da redazione
  • Visite: 430

Sant’Angelo in Vado 01.06.2024


01 SO

Sarà Stefano Orazi (FOTO) il futuro mister della Vadese.
La società di via Galassia malgrado la retrocessione in seconda categoria, non è rimasta inattiva, muovendosi subito a fari spenti.
Per Orazi si tratta di un ritorno, vista la sua passata esperienza con gli Allievi della Vadese nel sodalizio 2018/19.
La dirigenza giallo rossa dopo colloqui con vari tecnici, ha individuato in Stefano Orazi la figura più intrigrante per la panchina.
Orazi oltre ad aver già collaborato con la Vadese, vanta una lunga carriera di tecnico nei settori giovanili di Urbania, Fermignano e nelle ultime due stagioni ha brillantemente
condotto la formazione juniores del Lunano, vincendo prima il Campionato Provinciale per poi ben figurare in quello Regionale 2023/24.
Non è stato semplice riportare Stefano in giallo rosso, visti gli ottimi risultati di Lunano e alla conseguente corte di altre società oltre a quella della squadra bianco verde.
Decisiva è stata la sua volontà di intraprendere finalmente un’ esperienza con una prima squadra, dopo tanti anni trascorsi assieme ai ragazzi dei vivai.
Allenatore molto preparato, Orazi dovrà cercare la giusta amalgama in una squadra composta per la maggioranza da giovani.
Nel frattempo la Vadese continua nell’ opera di rinnovamento dei quadri tecnici dirigenziali; si preannunciano ulteriori novità.

VADESE - Lunano 2 - 0

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Lunedì, 06 Maggio 2024 08:05
  • Scritto da redazione
  • Visite: 438

Sant'Angelo in Vado 06.05.2024

 VADESE: Meozzi, Guerra II, Vlavonou, Virgili, Maciaroni, Giugliano, Cecconi (Ndiaye 73'), Rocco, Tassi (Bravi 86'), Del Gallo (Lani 71'),

Gadji. All.Andreoni
Lunano: Corbolotti, Raissi, Micheli, Portogallo, cappuccia, Ercolani, Schiaratura, Galletti, Zazzeroni; Seck, Filippini. All.Renzi
Arbitro Skura di Jesi
Reti: Del Gallo 31', Tassi 84'

Sant' Angelo in Vado 04.05.2024 -  

Vince la Vadese di Andreoni contro il Lunano fresco campione di stagione.
Il nuovo mister giallo rosso deve rinunciare a diversi elementi tra infortuni e squalifiche, nell’altra sponda Renzi da spazio a chi ha giocato meno in questo campionato.
Nella Vadese si rivede finalmente il giovane Guerra II nel ruolo di terzino destro, mentre a centrocampo buona la prova dell' altro giovanissimo Cecconi.
Prima frazione di gara comandata dai padroni di casa, che trovano il vantaggio grazie a Diego Del Gallo, autore di una bella rete dopo mezzora di ostilità.
Nel secondo tempo da registrare subito la reazione dei bianco verdi, vicini al pari in un paio di occasioni, prima con un tiro che sfiora il palo destro di Meozzi, portiere poi bravo a deviare in angolo una insidiosa conlusione ospite.
Andreoni inserisce forze fresche per contenere meglio le sfuriate di Zazzeroni e compagni, cercando la seconda rete con veloci ripartenze, e a pochi minuti dal novantesimo, tocca a Tassi raddoppiare grazie a un sinistro chirurgico che non lascia scampo a Corbolotti. Con questo risultato i giallo rossi ottengono la terza vittoria interna, concludendo con una media score di un punto a partita.

Segnali di risveglio per la Vadese dopo la giornataccia di Acqualagna, Vadese che arrivando però a 30 punti, dovrà giocarsi una stagione nel play out in casa del Real Altofoglia.

Guardarsi indietro ormai non serve, anche se sarebbe bastato veramente poco per evitare uno spareggio dove per ovvie ragioni di regolamento si parte sfavoriti.

Ora importante sarà ricaricare le batterie, per mettere a punto il motore in queste due settimane, in vista di un match decisivo, dove il cuore, la tigna e specialmente il cervello dovranno essere messi nel campo nelle condizioni migliori.

 

Real Altofoglia - VADESE 1 - 0

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Domenica, 19 Maggio 2024 18:31
  • Scritto da redazione
  • Visite: 409

Sant' Angelo in Vado 19.05.2024

Real Altofoglia: Pagliardini, Bonelli, Gabellini D., Mazzanti, Coccini, Amantini, Corsini, Gabellini N., Allegretti, Brugnettini, Ricci. All.Melini
VADESE: Del Gallo A., Fraternali (Giugliano 58'), Barzotti, Virgili, Maciaroni (Cecconi 9' ts), Zaaraoui (Vlavonou 64'), Rocco, Ndiaye, Tassi, Del Gallo D.(Arcangeletti 78'), Gadji (Bravi 11'ts). All.Andreoni
Arbitro: Paoletti
Reti: Torreggiani 16' ts

Belforte all’ Isauro 18.05.2024 - Niente da fare per la Vadese di Andreoni, la rete del Real Altofoglia arrivata nel finale della prima frazione supplementare condanna i giallo rossi al ritorno in seconda categoria dopo un solo anno.
Anche con un pari al termine dei 120 minuti Maciaroni e compagni non avrebbero mantenuto la categoria.
Impresa doveva essere ma non è stata a discapito di una Vadese mai pericolosa come del resto gli avversari.
Stadio di Belforte colmo come non mai, 400 tifosi vadesi presenti, tra i quali i componenti del tifo organizzato obbligati a seguire il match sotto il sole in uno spazio delimitato a ridosso di una porta del campo e situato sopra un argine di un fosso adiacente, non proprio uno spazio idoneo e sicuro.
Riguardo la partita è stata una gara con due formazioni talmente contratte che annotare occasioni da rete è praticamente impossibile.
Erano comunque i giallo rossi quelli chiamati a produrre maggiormente azioni offensive visto l’unico risultato a disposizione, ed eccetto una trama nel finale dei tempi regolamentari, dove Arcangeletti lanciato a rete da Tassi è stato fermato da un recupero miracoloso di Coccini, la formaione del presidente Salvi non è mai riuscita ad impensierire il portiere Pagliardini.
Poi il gol nei supplementari del neo entrato Torreggiani, bravo ad anticipare un’ uscita avventata di Del Gallo, ha archiviato lo spareggio.

Ironia della sorte, decisivi in questa amara giornata, sono stati due ex come il grintoso Coccini e Torreggiani.
Rabbia e delusione tra gli ultras vadesi, soprattutto perché non bisognava arrivare a disputare questo incontro; troppi punti lasciati alle concorrenti per la lotta salvezza negli scontri diretti.
Il rammarico sta nel fatto che bastava veramente poco per evitare simile epilogo. Sicuramente alcune scelte dirigenziali sono state errate e tardive, poi chiaro le responsabilità si dividono tra campo e scrivania, evitando i soliti inutili ping pong, si vince e si perde sempre tutti assieme.

180524 uv

( nella foto la tifoseria organizzata giallo rossa )

LA VADESE CAMBIA GUIDA TECNICA

  • Categoria: Prima Squadra
  • Pubblicato Lunedì, 29 Aprile 2024 19:17
  • Scritto da redazione
  • Visite: 278

Sant' Angelo in Vado 29.04.2024 

La dirigenza giallo rossa ha deciso di cambiare guida tecnica.a f

Fatale è stata la pesante sconfitta subita ad Acqualagna, dove oltre il risultato a preoccupare è stato soprattutto l' atteggiamento di una squadra mai scesa in campo in una gara fondamentale.

A Yuri Bruscia al quale vanno i ringraziamenti per l' impegno e la dedizione, subentra il secondo Fausto Andreoni ( foto ) al quale sarà richiesto lo sforzo di scuotere un gruppo che nelle ultime gare ha fatto fatica a ritrovarsi.

  

TENAXIA2023 montegauno creativebor-banner